PSYCHOPOETRY/11 | Due poesie d’adolescenza (1988-1991)

Poesie di una me adolescente, liceale introversa e sognante, arrabbiata “con le cose e   con la gente” ma sempre alla ricerca di se stessa. Ero io, quella ragazzina, ero io quella che oggi per passione e per professione esplora il mondo delle relazioni.

IMG_9131.JPG

OGNI DON CHISCIOTTE (1988)

Ogni Don Chisciotte

inseguendo i suoi giganti

deve avere accanto a sé un Sancho Panza.

Scorribande nella notte

trascinando dentro immagini private

il caro amico

in frenetica e caotica danza.

Non so perché succede

se per sentirsi meno soli

o per darsi un senso

attraverso gli occhi altrui

ma saprà poi il nostro erede

trovare la sua via

o in eterno cercherà mulini a vento

che non sentirà mai suoi?

*

Sono quella balena

che ogni anno

incomincia il nuovo canto.

Tu mi segui

o mi vuoi nuotare al fianco?

~

PENOMBRA SPAGNOLA  (1990)

Noi due

seduti all’ombra

di chiese e di castelli

siamo angoli di tempo

fuori e dentro me

per sempre.

Noi due (ma tu dov’eri?)

e come parasole

ombrose scogliere

(ma tu quanto sei bello).

Barcellona tra le guglie

di sabbia e caramello

colate nei ricordi.

Cercavamo il Sacro Graal

al mercato dell’usato

– il mercante l’ha rubato

e noi lo abbiamo perso.

Siamo pagine di spazio

da svoltare, come adesso

questo viaggio già finito.

 

Valeria Bianchi Mian | fotografia di Luciano Borgna (Rocchetta Nervina, 2019)

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...