PSYCHOPOETRY/13 | Nativa

IMG_0560

Dentro l’abbraccio

di roccia carnale
riposo le pietre

gli accumuli
millenni d’anima calcarea

animale.

L’odore dei muscoli tesi

la forza paura
bestiale

il transgenerazionale.

Il rosso sedimento

di ciò che è Sé
a ogni lama di Sole

vagito torna

vagina si apre a Natale.

[quasi preistorica me tra Balzi Rossi]

 

IMG_0561.JPG

Sol Invictus già risale
la china del foglio.
Era tutto bianco
prima
era tutto morto
questa mattina.
Poi, l’alba in anticipo
tra le polveri
e le lamentazioni
dei poveri.
Nel regno
degli sfascia carrozze
gridano i bambini
Gesù
tutti a piedi nudi
con i buchi tra i denti.
Mangiafuoco canta
un’Ave Maria.
Prendimi la mano
e stiamo insieme
ché la fine del mondo
ha inizio.

Valeria Bianchi Mian

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...