GIOVANNA OLIVARI | Una poesia per il pino caduto (a Marciana Marina)

IMG_8394.JPG

IL PINO CADUTO

(a Marciana Marina)

Un colpo secco
forte – ecco –
e quelle onde verdi
lentamente
il corpo che si sgretola
– lo senti che lo perdi –
il tronco che si spacca
lentamente
– pachiderma gentile –
s’accascia
– e tu non vuoi ferire –
sulla panchina vuota
sull’auto in sosta – vuota –
nella luce rosa
nel tramonto di maggio

e resti a terra
in silenzio e coraggio
le radici assommate
le gambe spezzate
le braccia abbracciate
tante braccia
tanti abbracci
costruiti negli anni
– quasi cento –
ad acciuffar nel vento
segreti di gabbiani
scherzi
pettegolezzi
“dice che” nostrani
di marinai
famiglie
amici marinesi
a turno a presidiare
l’entrata alla Marina
ad ore fisse stretti
lì sulla tua panchina
la tua panchina ombrosa

e nella luce rosa
un tramonto di maggio
come un vecchio saggio
ci lasci e te ne vai.

Ci mancherai.

16 maggio 2019, Giovanna Olivari.

Libri dell’autrice:

https://www.ibs.it/libri/autori/Giovanna%20Olivari

IMG_8395.JPG
Foto di Paola Martini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...