AD OGNI NAUFRAGIO | Max Ponte

Ad ogni naufragio sarò con te – Max Ponte

Nell’introduzione alla silloge “Ad ogni naufragio sarò con te“, il poeta Max Ponte scrive:

*

Questa raccolta riunisce poesie d’amore e poesie
“civili”, il naufragio del titolo è quello dell’umanità
di questi anni, partendo dai migranti arrivando sino
alla pandemia, passando attraverso le nostre vite
personali.
Umani prima confinati sulle navi e poi
nelle proprie case con la concessione di un raggio
di mobilità
di 200 metri. Una limitazione
quest’ultima rivolta anche alle passeggiate dei
singoli nella natura che ha amplificato, nel
susseguirsi di decreti spesso nebulosi, l’innegabile
tragedia del virus.

Max Ponte
Villanova d’Asti, agosto 2020

Ho conosciuto Max Ponte diversi anni fa, e di lui mi intriga sempre la capacità di rinnovarsi, di rimescolare elementi per trapiantare idee e andare oltre: al di là degli ostacoli, degli incantamenti, e unirsi alla Poesia – sua amante di lunga data, sposa e sorella – come se le parole fossero abiti e utensili da portare con sé in una borsa da viaggio. Giunto a destinazione, ed è sempre una meta transitoria, a volte decisa in autonomia e in altre occasioni breccia imposta dagli eventi, il poeta esule, naufrago, errante apre la sua valigia di sogni e lascia uscire nuovi mondi da piantare, temporaneamente, nel giardino dell’oggi perché la vita, scrive il poeta “è un romanzo di formazione”.

Vorrei abbracciare un asteroide

Sotto pressione
vorrei abbracciare un asteroide
come un compagno volante
disoccupato e fiero
un asteroide sul petto
ruvido e anarchico
sempre sotto cauzione
vorrei abbracciare un asteroide
come una nuova religione
un asteroide come un simbolo
affisso in tutte le scuole
per studiare la materia
con il dovuto tatto
contro le gastriti
leccarne la superficie
lasciarsi dietro la scia
come lumache a reazione
vorrei abbracciare un asteroide
muto come un tombino
et tombeur de flammes
un punto exclamativo

La vita un romanzo di formazione

La vita un romanzo
di formazione
il tuo cappuccio rosso
e le tue gambe
da airone

Terapia intensiva


Siamo già in terapia
intensiva per aver
abdicato alla vita
spiriti confinati
zimbelli delle stelle
umidi di paura
[7 marzo 2020]

  • La terza raccolta di poesie scritte da Max Ponte vede la luce in settembre (2020) ed è un testo ricco di amore maturato al sole degli impegni civili e artistici. Dopo Eyeliner (Bastogi, 2010) e 56 poesie d’amore (granchiofarfalla, 2016), l’uomo Ponte incide nella parola le emozioni vissute, le esperienze sociali, l’attivismo poetico e ideativo pre e durante il lockdown. Si intitola Ad ogni naufragio sarò con te, questa silloge edita dalla casa editrice milanese La strada per Babilonia, e include una nota di lettura di Luigi Cannillo.
  • Il libro è disponibile sul sito della casa editrice senza costi di spedizione https://www.babiloniaedizioni.com/product-page/ad-ogni-naufragio-sar%C3%B2-con-te
  • Per gli acquisti in loco a Villanova d’Asti Edicola Giocaligiò, a Torino Libreria Belgravia, a Chieri Mondadori. E su ordinazione nelle vostre librerie di fiducia e in quelle della rete.

(Valeria Bianchi Mian)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...