FRANCA ALAIMO | Due poesie oltre il bordo

Oltre il bordo (Macabor Editore, 2020) è il titolo della silloge di Franca Alaimo dalla quale estraggo due testi che con delicatezza tracciano domande senza risposta, un canto di ricerca che risuona in eco tra le “cose del mondo”, erranza in versi.


*pensieri notturni*

Chi sei, cardo, fiore, farfalla?

La vita smembrata in mille valli.

Che cosa fiume, pietra, cardellino?

Dove i confini?

Il vento cammina.

Ha toccato tutte le cose del mondo.

Le stelle morte brillano ancora.

Eppure il cielo, l’antico di millenni,

somiglierà a un bambino

quando domani indosserà

la sua veste turchina.


*a letto*

Adesso, per guardarlo,

sto con gli occhi chiusi

come un animale che si finga morto.

Sento il mondo che trema nel buio

con il suo corteo di creature dormienti.

Tanti frammenti di vita

che si addestrano al rito del morire.


Per una biografia dell’autrice:

Oltre il bordo, Franca Alaimo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...